bengal

Da sempre nutro una grande passione per i felini selvatici ed ho avuto spesso occasione di interagire con loro come potete vedere nella Gallery, dato che non potevo portare a casa una tigre o un leopardo ho iniziato a cercare un gatto che avesse le caratteristiche estetiche dell’esotico ma con un carattere decisamente docile, è così che ho deciso di iniziare ad allevare Bengal!!  Siamo uno dei pochi allevamenti (l’unico in Italia) a poter vantare numerose vittorie agli europei per i gatti con il miglior carattere!!!  

end-divider

Origine del bengal

ALC

Il Bengal o Bengala è una razza abbastanza recente che trae le sue origini dalla realizzazione di un sogno: quello di possedere un gatto con il mantello maculato tipico dei felini selvatici ma con il carattere e la docilità di un esemplare domestico. Ciò fù ottenuto con l’incrocio di un gatto domestico con un esemplare di Felis prionailurus bengalensis (comunemente detto Asian Leopard Cat).

Foto : grazie a Supernatural bengals per averci fatto usare una delle sue foto

end-divider

Caratteristiche

Il  gatto Bengala è  assolutamente affettuoso e adatto alla vita in appartamento. Le sue movenze rimangono quelle dei suoi predecessori, è quindi indispensabile non aspettarsi un gatto da divano. Il Bengal adora saltare, correre ed ha ancora un lieve istinto predatorio verso i piccoli animali, attenti quindi a canarini e acquari. Come il suo antenato selvatico il Bengala adora l’acqua spesso ho visto gatti che nuotano, giocano con l’acqua o fanno la doccia con i loro padroni. Il Bengal instaura col padrone un rapporto esclusivo e fortissimo, è un gatto che si presta all’addestramento ed all’uso del guinzaglio. Il suo mantello è corto fine e setoso e necessita di pochissime cure.

end-divider

Colori

Brown: Il colore di fondo è  caratterizzato da varie tonalità di colore : Sabbia, Oro (golden), Arancio (rufus). Le macchie possono andare dal marrone al nero. Gli occhi possono essere ambra, nocciola , oro o verdi. Foto: Zack stallone di punta del nostro allevamento by Helmi

Snow: E’ una colorazione bianca e marrone che ricorda il leopardo delle nevi; può essere di tre tipi: Seal linx point con occhi blu, Seal mink con occhi acqua e Seal sepia con occhi oro o verde.  Foto: Hyde stallone del nostro allevamento by Dario Ariosto.

Silver: fondo argento con macchie nere.   Foto: Metallica fattrice del nostro allevamento by Dario Ariosto

end-divider

Disegni

Spotted: La maculatura può essere costituita da macchie a colore unico, rosette bicolore ‘a punta di lancia’ ‘a ciambella’ ‘a impronta di zampa’ disegni funky (caotici) fino ai più moderni disegni ‘sparbled’ (rosette estese al punto di avvicinarsi al disegno marbled).    Foto: Zack stallone di punta del nostro allevamento by Helmi.

Marbled: mantello dagli stupefacenti disegni marmorizzati  che presenta tre diverse sfumature di colore che ricordano il leopardo nebuloso.    Foto: Gospel cucciolo ceduto.

end-divider

Peculiarità del mantello

Glitter: A causa della trasparenza delle sommità dei peli, unica nei felini domestici, il pelo assume riflessi dorati. Ticking: Caratteristica non apprezzata, quando le sommità dei peli del colore di fondo sono scure, allora il disegno sembra torbido, offuscato. Fuzzy: I cuccioli bengala nascono con gli spots, ma dopo le prime settimane, fino a 4-5 mesi, passano attraverso una fase detta ‘fuzzy’ che coincide con la fase mimetica dei cuccioli selvatici nella giungla. In questo periodo hanno il pelo ispido e più lungo, con aspetto grigiastro, che tende a nascondere la bellezza della maculatura. Possono impiegare anche un anno per raggiungere colore e disegno definitivi.
MASCHI FEMMINE